PETIZIONE POPOLARE

PROMOTORI: ASSOCIAZIONE MUSICALE MONTEVERDI – ASSOCIAZIONE MADAMZAJJ

“LA CULTURA NON È UN GIACIMENTO DA SFRUTTARE
MA UN CAMPO DA COLTIVARE PERCHÉ DIA I SUOI FRUTTI”

Scelta politica di un’amministrazione o esercizio di potere discrezionale
di un apparato amministrativo?

Da anni sul territorio di Cologno Monzese, che di certo non brilla di luce propria, chi si è occupato di rendere migliore e più interessante la nostra vita sono state le Associazioni.
Proprio l’Associazionismo Colognese è stato un soggetto (ed oggetto) politico fondamentale degli ultimi anni della nostra storia, tanto che diversi Assessorati annoverano tra le loro competenze i rapporti con queste realtà, la partecipazione e non ultimo le politiche per la cultura.

Di fronte a questo interesse più volte ostentato dalla nostra Amministrazione, soprattutto durante i periodi di ricerca del consenso dei cittadini-elettori, ci risulta difficile interpretare l’atteggiamento di chiusura mostrato fino a questo momento di fronte alla richiesta di un dialogo costruttivo e risolutivo circa in ambito della ridefinizione dei contratti di locazione e delle Convenzioni.

Le uniche risposte formali del Sindaco Soldano, che per inciso non abbiamo mai potuto incontrare, fornite tramite i soliti comunicati stampa, sono state: “stiamo applicando la legge”, eppure di questa “applicazione”, come i ragazzi che fanno i compiti a casa, ci piacerebbe sapere di più, a meno che il giudizio non se lo possano dare da soli; e poi “se i locali costano troppo, andate dove costano meno”.

Ad oggi, non è stato possibile avere delle risposte chiare, trasparenti come un’amministrazione deve dare, sulle modalità di classificazione delle Associazioni, sui criteri di calcolo dei valori degli immobili in base allo stato reale e non sulla carta, per non parlare del tipo di Convenzioni da stipulare. L’unico incontro possibile è stato con la Dirigente dell’ufficio Patrimonio che, per motivi di competenza, si è mostrata esclusivamente interessata alla questione economica, senza tener conto della complessità della questione che non può essere ridotta al semplice contratto di locazione, ma deve salvaguardare le attività di servizio svolte dalle associazioni.

E’ ormai evidente che Assessori e Sindaco non stanno operando nell’interesse complessivo della comunità e hanno perso il senso della realtà del territorio. Pertanto

CHIEDIAMO

un tavolo di trattative con assessori, uffici competenti e tutte le associazioni per discutere
• le modalità di classificazione delle Associazioni
• i criteri di calcolo dei valori degli immobili in base allo stato reale e non sulla carta,
• le tipologie di Convenzione da stipulare

per non impoverire Cologno del servizio svolto da associazioni da sempre impegnate a promuovere cultura e benessere sociale.

“La cultura non è un giacimento da sfruttare
ma un campo da coltivare perché dia i suoi frutti”

PETIZIONE popolare
Orecchioalato.it utilizza cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione. Se continui nella navigazione acconsenti all\'uso dei cookie. Resta Inteso che non rivendiamo i tuoi dati personali e non utilizzeremo le informazioni che vorrai concederci a scopo di lucro o per pubblicizzare qualcosa sulle nostre pagine. Altre informazioni | Chiudi